SMALTI SEMIPERMANENTI PRO & CONTRO

SMALTI SEMIPERMANENTI PRO & CONTRO

SMALTI SEMIPERMANENTI PRO & CONTRO

Anche quest'anno come sempre ho avuto il piacere di visitare la grandissima manifestazione per tutte le appassionate del settore di estetica, il Cosmoprof, che si è tenuto a Bologna dal 17 al 20 Marzo.

Con grande stupore ho riscontrato un enorme interesse intorno ai trattamenti di " smalto semipermanente " a differenza degli altri anni dove invece il gel UV ha fatto da padrona.

Ma perché le onicotecniche quest'anno hanno preferito curiosare ed acquistare prodotti anche comunementi chiamati " SOAK OFF ", piuttosto che i classici prodotti in gel UV per unghie?

Guardando le statistiche di vendita del settore è facile notare un incremento di vendite di smalti semipermanenti, dettato sicuramente dalla ormai grande richiesta da parte delle priprie clienti. Questo fattore è sicuramente da attribuirsi alla veloce applicazione del prodotto, l' ideale per le donne che non hanno molto tempo libero a disposizione, ma non vogliono rinunciare alla cura di sé. Se si desidera un risultato di lunga durata, lo smalto semipermanente potrebbe rappresentare una valida risposta al tradizionale smalto, poiché non rappresenta il rischio di facili sbeccature e scheggiature ed a differenza dei tradizionali gel, non richiede lunghi tempi di limatura.

Nonostante la forte richiesta non dobbiamo però sottovalutare che il trattamento di smalto semipermanente non può essere consigliato a tutte le clienti. Essendo un prodotto abbastanza sottile è facile intuire che si adatti alla forma dell'unghia naturale della cliente, ma non tutte le CLIENTI hanno unghie perfette, o non tutte le hanno della lunghezza desiderata.

Con gli smalti semipermanenti diventa complicato e in alcuni casi impossibile ( dipende dai marchi ), allungare l'unghia della cliente o correggere e camuffare eventuali imperfezioni dell'unghia NATURALE.

I tempi di esecuzione sono da considerarsi tra i vantaggi di questo trattamento!

E' molto veloce non viene eseguita una curva o una struttura esagerata, per cui è l'ideale per chi vuole avere unghie piatte effetto smalto e  perfetto per tutte le persone che amano cambiare colore ogni due settimane, inoltre è un trattamento poco costoso.

Per contro sarebbe consigliabile non farlo durante la gestazione poiché il prodotto che si utilizza per essere sciolto, è a base di acetone puro e va a contatto con tutta la pelle, non si limita ad essere a contatto con la sola unghia.

Se la cliente ha unghie particolarmente grasse o se la cliente ha problemi di unghie che si sfaldano e fragili il semipermanente non ha lunga durata. Inoltre se le unghie naturali della cliente necessitano di correzione ( perché magari sono a cucchiaio oppure imbarcate verso l'alto , o sono molto corte o molto larghe), non possono essere corrette con gli smalti semipermanenti.

E' fondamentale che ciascuna onicotecnica sappia consigliare bene la propria cliente, piuttosto che accontentare la sua richiesta e rischiare di farle spendere soldi inutilmente per un cattivo risultato!